La nuova farmacia: il centro della tua salute e del tuo benessere 24 ore al giorno

Pubblicato il 26 novembre 2013
La farmacia del futuro tornerà all’antico.
Originariamente il farmacista era una figura di riferimento della comunità, rispettato e stimato per la sua professionalità e la sua funzione sociale.
Negli anni la nostra categoria ha subito un’involuzione : i cambiamenti del mercato e l’ingresso dei grandi gruppi farmaceutici,da tecnici e consulenti, in grado di preparare efficaci rimedi a tutela della salute pubblica, ci hanno
trasformati in negozi di distribuzione per conto delle aziende produttrici.
Il fatto di aver beneficiato dei vantaggi offerti da un regime protetto ha modificato la percezione della nostra professione agli occhi della gente, che ha iniziato a considerarci “ una casta” di privilegiati.
I governi che si sono succeduti, non potendo sconfiggere i veri potentati , e volendo trovare un capro espiatorio, si sono abbattuti pesantemente sulla categoria: quasi che i mali dell’Italia dipendessero dagli esosi farmacisti. Magari bastasse questo!
(n.b. La spesa farmaceutica è una delle poche voci del bilancio sotto controllo, non si può dire lo stesso per la spesa
ospedaliera e per le spese del personale pubblico).
La bella notizia è che il monopolio è finito e che la farmacia intesa solo come luogo di dispensazione del farmaco è destinata a fallire, schiacciata dalla concorrenza dei nuovi entranti, dei supermercati, delle parafarmacie e dai pesanti tagli imposti dalle sempre più esangui casse dello stato.
Le recenti modifiche legislative hanno disegnato uno scenario nuovo per la nostra professione: ci troviamo dinanzi a rischi ma anche ad opportunità.
Le novità introdotte nel settore cambieranno per sempre la figura del farmacista: chi utilizzerà le vecchie metodologie senza innovare e contribuire a dare una direzione al cambiamento, sarà tagliato fuori.
Per questo per assicurarci un futuro, riconquistare una dignità professionale, il rispetto della cittadinanza , una funzione sociale alla quale non dobbiamo sottrarci, dobbiamo contribuire a disegnare un nuovo modello di farmacia.
Se è vero che si restringono i margini e saremo chiamati a fare sacrifici(come tutti del resto) si ampliano i settori su cui poter intervenire:la ritirata della sanità pubblica, l’aumento della popolazione over 65, la necessità di modelli e stili di vita salutari, le esigenze di prevenzione , le esigenze di cura, aprono interessanti scenari da esplorare.
Alla funzione di dispensazione del farmaco dovremo aggiungere nuove professionalità e dovremo sviluppare ed acquisire altre competenze: dovremo essere in grado di ridiventare un avamposto della salute pubblica a disposizione di tutti, non svilirci a semplici corner nei ritagli di spazio all’interno dei supermercati.
Dovremo tornare ad essere figure di riferimento del territorio: degli alleati dei nostri amici/clienti.
Gli orari di apertura e la diffusione capillare ci danno infatti il grande vantaggio della vicinanza e del contatto con la nostra clientela. Non solo, la fiducia nella nostra professionalità è tra le più alte fra le varie categorie professionali.
Lo sviluppo della telemedicina, il monitoraggio a distanza, le nuove tecnologie ,il web ci pongono dinanzi a nuovi scenari.
Le potenzialità della farmacia online sono ancora tutte da sperimentare.
In questo contesto sono intervenute le recenti innovazioni normative che riconoscono alla farmacia la possibilità di erogare un ventaglio ampio di servizi :dalla prenotazione di visite specialistiche ed esami clinici,alla consegna a domicilio di farmaci, all’esazione di ticket, alla consegna dei referti, dall’esecuzione dei test di autodiagnosi alla
collaborazione a programmi di educazione sanitaria,e, soprattutto alla partecipazione, all’assistenza domiciliare integrativa.
Dovremo esplorare strade nuove per trasformare la percezione della farmacia “da un luogo in cui si portano le ricette
quando si sta male” ad un centro della salute e del benessere a 360° : dovremo essere consulenti, informatori,centri di raccordo col servizio sanitario nazionale e coi i medici di base e specializzati.
Coniugare quest’esigenza di cambiamento con le necessità di condurre un business profittevole è la sfida che dovremo
provare a vincere.
Per cercare di interpretare il nuovo percorso della farmacia del futuro abbiamo ideato questo blog e questo sito:
compatibilmente con il tempo a disposizione cercheremo di darvi consigli, di tenervi aggiornati su notizie, novità, dal
mondo della salute e vi informeremo sulle offerte e sulle iniziative della nostrafarmacia, vi suggeriremo, articoli , link ,
tutorial.
Perchè la salute non è semplice assenza di malattia ma diritto ad uno stato di benessere fisico e psicologico da perseguire e tutelare con uno stile di vita adeguato.
Tutto ciò che leggerete non sostituisce il consiglio dei medici ma è un incentivo un’opzione in più a vostra disposizione per vivere meglio.
Cercheremo di divenire dei buoni alleati del vostro benessere.Buona salute e buona vita a tuttie restate sempre in contatto online con la nostra farmacia..